Warning: Creating default object from empty value in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 292

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_posts_where() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_posts_join() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_tag_templates() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 1003
Come si fa un blog
Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_add_ajax_javascript() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 1003
Questo sito non è più attivo. Resta disponibile a solo scopo di documentazione. Fai riferimento a www.sergiomaistrello.it

(Letargo)

Sergio Maistrello in A proposito del sito il 24 February 2006 alle 20:12

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Premessa: detesto i blog che si lasciano morire d’inedia, senza nemmeno un cenno di spiegazione. E tuttavia: non ha senso chiudere un blog, per come la vedo io. Altra premessa: questo sito è completamente fermo da quasi due mesi, nonostante ciò tutto quello che prescinde dalla pubblicazione di nuovi contenuti non risente di alcuna flessione, come dimostrano la tenuta degli accessi e l’inserimento a cadenza regolare di nuovi commenti nei post più datati. Mi piace pensare che quello che è stato fatto finora, anche in mancanza di aggiornamenti, sia ancora utile a chi passa di qua.

Detto questo: come i più assidui frequentatori avranno notato, da queste parti abbiamo il fiato corto. Niente classifiche da un paio di mesi, niente nuovi post, niente link-log nella copertina (copertina che peraltro resta accessibile, così come s’è congelata qualche settimana fa, ma non più in primo piano). Il motivo è una serie di picchi di lavoro assortiti e la necessità di concentrarmi su una serie di nuovi progetti in partenza. Alcuni, in qualche modo, c’entrano con Come si fa un blog. Ne parleremo a tempo debito, magari nel mio sito personale.

Riguardo a questo sito, ho un paio di cose da aggiungere, prima di lasciarlo al suo meritato letargo - temporaneo o meno che sia. Mi dispiace che non abbia preso piede l’aggiornamento collaborativo, né nella prima versione né nella seconda. Contavo almeno sulla voglia di giocare coi tag, ma pure quella ha finito per spegnersi dopo qualche sussulto autopromozionale. Amen: se un meccanismo non funziona, è sbagliato il meccanismo non chi lo usa. Era un esperimento.

Secondo aspetto: le classifiche. Con crescente stupore da parte mia, la conta mensile dei blog italiani ha attirato molta attenzione in questi mesi. Vi svelo un segreto, che segreto poi non è stato mai: si trattava semplicemente di ricopiare e mettere uno accanto all’altro numeri che sono sotto gli occhi di tutti. Quindi chiunque ne dovesse sentire la mancanza, può sempre armarsi di buona volontà e proporsi volontario o supplire altrove. A dirla tutta, il tempo - in questo caso specifico - è anche un alibi: mi sono accorto che non mi interessano più i numeri. Ho inseguito i numeri del Web per anni, col risultato che ora come ora penso che ci stiano portando fuori strada, strumentali come sono al leggere strumenti nuovi secondo parametri vecchi.

Terzo aspetto: su questo sito arrivano ancora persone che hanno comprato da poco il libro e vogliono approfondire. Non si sentano abbandonati: credo ancora nel progetto così come è nato nel settembre del 2004, ma sono cambiate molte condizioni da quando è stato pubblicato Come si fa un blog. Questo settore è cresciuto molto, richiede un impegno molto più gravoso per raccontarlo in modo non banale e per fare sintesi costruttiva di ciò che si dice in giro. Non basta parlare di blog: il blog è sempre stato solo uno strumento, è quello che sul blog stiamo costruendo che conta. Per fortuna, i canali informativi a riguardo - che allora non esistevano o quasi - si sono moltiplicati e per fortuna di tutti noi lavorano in modo più organizzato e professionale di quanto potremo mai fare qui a tempo perso.

Tanto vale raccogliere tutte le energie e provare a fare un passo avanti. E di questo parleremo alla prossima occasione.

Parole chiave:

I numeri di dicembre

Sergio Maistrello in Numeri il 2 December 2005 alle 10:28

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Nella sostanziale monotonia delle cifre italiane riguardo alle piattaforme di blogging, questo mese c’è qualche movimento interessante. Premesso che la cifra relativa a Microsoft è ancora ferma alla dichiarazione spontanea di alcuni mesi fa (e che io prendo con le pinze i 300.000 sbandierati da MSN in alcune interviste), noto la crescita molto rapida di Libero Blog che, se non sbaglio qualcosa nel metodo di rilevazione dalla loro lista blog (e approfondirò), ha scalzato dalla piazza d’onore di inseguitore di Splinder lo storico Excite Blog.

Splinder, nel frattempo, ha superato la quota simbolica di 150.000 blog creati, che è pur sempre un bel traguardo. Infine, a causa dell’ennesima pulizia nel database di Iobloggo (fattore per cui da queste parti Iobloggo gode di molta simpatia), Aruba sale incredibilmente di una posizione.

Piattaforma Blog ospitati Var. Var. %
MSN Spaces (solo Italia) ~200.000 (non
aggiornato)
- -
Splinder 155.089 +6.332 +4,7%
Libero Blog 20.409 +2.890 +16,5%
Excite Blog 18.180 +324 +1,8%
Bloggers.it 15.249 +1212 +8,6%
Tim i.blog (moblog) 13.823 +930 +7,2%
il Cannocchiale 13.381 +817 +6,5%
Aruba 6.196 +177 +2,9%
iobloggo.com 6.165 -513 -7,6%
Mr.Webmaster 2.108 +121 +6,1%
3000 Italia 1.179 +154 +15,0%

Non dichiarano cifre Clarence/superEva, DiaBLOGando, Blogs.it, Tiscali Blog e Virgilio Blog, Leonardo e le grandi piattaforme internazionali come Blogger e TypePad (insieme alle sue declinazioni personalizzate dentro KataWeb, Radio Deejay e La Stampa).

I valori percentuali e assoluti sono riferiti ai numeri raccolti il mese scorso. Chi vuole entrare in tabella non ha che da comunicare qualche cifra attendibile.

(Numeri rilevati il 2 dicembre tra le 10.00 e le 10.30)

Parole chiave: , ,

La recensione di Webriviste

Sergio Maistrello in Recensioni il 9 November 2005 alle 10:38

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Webriviste, il sito dedicato alle pubblicazioni italiane di informatica gestito da Luigi Guardi e Maurizio Romano, ha recensito in questi giorni Come si fa un blog, spendendo buone parole sul testo:

[..] non mi resta che segnalarvi il libro di Sergio Maistrello “Come si fa un Blog”: pagina dopo pagina tutto sarà più chiaro, e saprete cos’è un Blog, cosa vi serve per crearne uno vostro personale, com’è fatto, aprirlo, personalizzarlo e gestirlo. Sergio Maistrello è una garanzia: è stato giornalista redattore di Internet News, ed ora è un professionista freelance. Riesce, in poco meno di duecento pagine, ad affrontare e risolvere i problemi tecnici che di solito si presentano a chi inizia ad interessarsi di Blog ed alla sua realizzazione. Un esempio è il quinto capitolo “Come si personalizza un Blog”, nel quale incontriamo numerosi listati di codice, argomentati.

Parole chiave:

Vision si chiede quanti sono i blog

Sergio Maistrello in Recensioni il 2 November 2005 alle 17:58

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Sul numero 1 di Monthly Vision, nuovo mensile di tecnologia e cultura digitale edito da Bloomberg Finanza e Mercati e realizzato da Totem di Franco Carlini, si parla ampiamente di blog nell’editoria, nel marketing e negli affari. da diversi punti di vista. Nella rivista sono citati anche i numeri raccolti tutti i mesi su questo sito:

Ma quanti sono i blog nel mondo? “Nessuno lo sa con precisione”, spiega Sergio Maistrello, giornalista, titolare del blog Come si fa un blog dedicato all’osservazione del fenomeno. “Ciascuna di queste statistiche riflette una parte di verità e si fonda su metodi di rilevazione differenti. Technorati, per esempio, tiene conto dei canali Xml, mentre Perseus Development fornisce proiezioni su campioni statistici. Altri ancora impiegano i metodi utilizzati per tutti gli altri siti: il numero di visitatori unici. Tutte dicono qualcosa di vero. L’importante è capire di cosa si tratta. Anche perché in certi casi il numero di weblog attivi si ferma al 50 per cento di quelli dichiarati”.

Parole chiave: , , ,

L’armonia di provarci

Sergio Maistrello in Recensioni il 2 November 2005 alle 17:49

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Una recensione di Come si fa un blog compare nell’aggiornamento mensile del sito Armonia e benessere, a firma di Anna Fata. Dice, tra l’altro:

[Il blog] è un modo di donare se stessi e la propria conoscenza in uno o più ambiti specifici agli altri, è un progetto a lungo termine, all’interno di un contesto con una forte connotazione democratica in cui ciascuno in possesso dei requisiti tecnici di base può esprimersi.
Maistrello ci conduce per mano, passo dopo passo, alla scoperta di questo nuovo mondo e alla fine, non senza stupore, ci renderemmo conto di essere in grado anche noi di dare vita al nostro blog.
Semplicità, dunque, è la parola d’ordine.
A quel punto, forse, l’opera più ardua consisterebbe proprio nell’offrire dei contenuti che valga la pena che altri leggano, che offrano in qualche modo un valore aggiunto rispetto a quanto già esistente e intorno ai quali sia possibile avviare un dialogo interessante e proficuo con i potenziali lettore. Potrebbe valere la pena di provare.

I numeri di novembre

Sergio Maistrello in Numeri il 2 November 2005 alle 11:06

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Ecco le rilevazioni dei numeri delle piattaforme italiane di blogging al termine del mese di ottobre, con la ormai consueta avvertenza che si tratta di numeri autocensiti raccolti sui siti degli operatori e che per la maggior parte dei casi - esclusi iobloggo.com e Bloggers.it, che di tanto in tanto ripuliscono il database - espressi al lordo dei siti inattivi.

Da notare, questo mese il sorprendente salto in avanti di Libero (la lista dei blog iscritti si è espansa notevolmente in un mese). Entra in tabella anche Blog 3000 Italia, che ha comunicato il suo saldo mensile.

Piattaforma Blog ospitati Var. Var. %
MSN Spaces (solo Italia) ~200.000 (non
aggiornato)
- -
Splinder 148.757 +6.653 +4,6%
Excite Blog 17.856 +629 +3,6%
Libero Blog 17.519 +3.479 +19,8%
Bloggers.it 14.037 +468 +3,3%
Tim i.blog (moblog) 12.893 +1.043 +8,8%
il Cannocchiale 12.564 +825 +7,0%
iobloggo.com 6.678 +715 +10,7%
Aruba 6.019 +168 +2,9%
Mr.Webmaster 1.987 +147 +7,9%
3000 Italia 1.025 - -

Non dichiarano cifre Clarence/superEva, DiaBLOGando, Blogs.it, Tiscali Blog e Virgilio Blog, Leonardo e le grandi piattaforme internazionali come Blogger e TypePad (insieme alle sue declinazioni personalizzate dentro KataWeb e Radio Deejay).

I valori percentuali e assoluti sono riferiti ai numeri raccolti il mese scorso. Chi vuole entrare in tabella non ha che da comunicare qualche cifra attendibile.

(Numeri rilevati il 2 novembre tra le 9.00 e le 9.30)

Parole chiave: , , ,

Come si fa un blog su Cosmopolitan

Sergio Maistrello in Recensioni il 24 October 2005 alle 11:06

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Recupero, in ritardo, un articolo di Barbara Sgarzi comparso su Cosmopolitan di ottobre e dedicato ai blog, nel quale viene citato Come si fa un blog. L’articolo, salvo una breve introduzione, non è online.

Stai pensando che con il pc non vai oltre il copia e incolla? In realtà chiunque può crearsi uno spazio personale in pochi minuti, gratuitamente e senza nemmeno fare una soporifera full immersion nel mare dei linguaggi di programmazione, html e sigle varie, che possono essere erotizzanti come un beverone al bromuro. Prendi il via con il libro Come si fa un blog di Sergio Maistrello (Tecniche Nuove, € 9,90, www.comesifaunblog.it): zeppo di dritte e facile da consultare.

Sullo stesso articolo, qualche giorno fa Antonio Sofi aveva qualcosa da ridire, con ironia, sul modo in cui è stato ripreso un passaggio della sua prefazione a Come si fa un blog.

Come segnalare link, una premessa

Sergio Maistrello in A proposito del sito il 18 October 2005 alle 10:36

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Come forse avrà notato chi non legge questo post da un aggregatore di feed Rss, questo sito da oggi ha una nuova pagina di entrata che precede l’accesso al blog. Ho riorganizzato lì i riquadri - automatici o meno - di segnalazione di link e post interessanti. È tutto sperimentale e provvisorio, per ora. Per esempio, il riquadro centrale - le “segnalazioni della casa” - si evolveràcon il tempo, mentre il monitoraggio automatico dei tag ha ancora evidenti limiti (ma portate pazienza). Anche la rassegna stampa è poco più di un segnaposto, ma spero di poter arrivare a qualcosa di più mirato rispetto al tema del sito.

Ciò che più mi interessa, però, è il riquadro dedicato ai “tag aperti”, dove le porte sono aperte alla collaborazione di tutti. Qualcuno - il buon Antonio - ci si è già messo d’impegno, ma chiunque può partecipare alla raccolta di spunti utili. Il riquadro pesca automaticamente i post collegati alla parola chiave comesifaunblog su Technorati e del.icio.us. Chi desidera proporre un link ha due possibilità. La prima: ogni volta che scrive un post che ritiene possa interessare i lettori di Come si fa un blog, può aggiungere ai tag (se li usa e se sono diretti a Technorati) la parola convenzionale comesifaunblog (una sola parola, senza spazi). Un solo tag in più e il link entra automaticamente in circolo anche qui. La seconda possibilità: chi utilizza del.icio.us, ed è solito archiviare lì i propri bookmark, può aggiungere la parola magica comesifaunblog tra i tag utilizzati per etichettarla ogni volta che ritiene sensato darle una piccola vetrina anche su questo sito. Farò in modo al più presto che compaia anche il nome dell’autore di una segnalazione, un’informazione non certo secondaria.

Che cosa ci interessa? Tutto ciò che ha a che fare con i blog, le piattaforme di pubblicazione personale, le evoluzioni tecniche, i social network e le applicazioni legate al cosiddetto Web 2.0. Antonio mi suggeriva di stabilire qualche linea guida, ma almeno in questa prima fase vorrei lasciare la massima libertà e affidarmi alla folksonomy. In italiano o in inglese, in maiuscolo o in minuscolo, interessante o meno, l’importante è cominciare. Se al gioco parteciperanno un po’ di persone, ci organizzeremo meglio in seguito. È una palestra libera, a disposizione di tutti.

Insieme ad Antonio, ringrazio Cesare, che ha buttato sul piatto un paio di dritte molto utili per arrivare a risultati migliori in modo migliore. Ne terrò conto per il futuro, se e quando la partecipazione legittimerà una strutturazione più avanzata. Per ora partiamo e vediamo che succede.

-°-

Aggiungo, per evitare confusione, che il blog di Come si fa un blog resta attivo. Perde solo un po’ di visibilità, ma basta selezionare i link che ho disseminato sulla copertina per entrare nella solita, consueta e rassicurante pagina principale. Dove continueranno a esserci post originali, approfondimenti e quant’altro, quando serve.

Come si fa un blog, anno secondo

Sergio Maistrello in A proposito del sito il 7 October 2005 alle 23:01

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Questo sito ha compiuto nelle settimane scorse un anno. Ed esattamente un anno fa - il 7 ottobre 2004 - usciva Come si fa un blog, il libro.

Poco importa la ricorrenza. Quello che noto piuttosto è quanto sia cambiato questo settore in dodici mesi. Nel settembre 2004 questo blog - nato con il pretesto di accompagnare l’uscita del libro e aggiornare mese dopo mese le informazioni di cui un testo stampato non poteva tener conto - copriva un vuoto informativo, raccogliendo in un unico contenitore tanti spunti emergenti e sparsi. Nanopublishing prima che prendesse piede anche da noi il nanopublishing, si potrebbe dire, se non fosse che da queste parti l’impegno è sempre stato concepito in modo totalmente gratuito e privo di risvolti commerciali o pubblicitari (se si esclude la promozione indiretta, e tutto sommato molto discreta, di cui ha goduto il libro).

Oggi diversi altri siti raccontano lo strumento blog e le sue evoluzioni, più di qualcuno in modo più professionale e più puntuale di quanto potremo mai fare qui nei ritagli di tempo (ne cito uno per tutti: Blogs4biz, uno dei nanoblog blog maturi di Communicagroup). Quanto sia mutata la sensibilità della blogosfera è evidente se penso, tanto per dirne una, alla rassegna stampa (la sezione Dicono dei blog). Un anno fa questo sito andava faticosamente in cerca e teneva traccia con cura di tutti gli articoli di primo piano che parlassero di blog, vagliando ogni possibile servizio di filtro e offrendo un valore aggiunto per il fatto stesso di segnalarli. Oggi questo compito è tutto sommato inutile: gli articoli sono tanti, sono ovunque e spesso dicono cose note, dunque viene meno (salvo pochi approfondimenti degni di nota) il presupposto di interesse generale che li rende segnalabili con la stessa urgenza dell’anno scorso.

Normalizzazione, mi viene da dire. Ed è un bene, perché significa che il blog è sempre meno un pretesto per parlare di blog e sempre più un luogo di espressione che non ha bisogno di definirsi. Lo stesso, magari, accadrà a breve per i dettagli sull’evoluzione tecnica delle piattaforme, che tornerà a essere materia per programmatori. E pure per gli stessi numeri della blogosfera, indice sempre più volatile e inutile della diffusione della pubblicazione personale. Per contro, non possiamo trascurare che ogni giorno qui arrivano nuovi appassionati, rispetto ai quali non si può dare tutto per scontato e a cui uno spazio di divulgazione può essere utile. Senza contare tutte le riorganizzazioni concettuali che stanno prendendo piede nel Web 2.0 e che stanno espandendo oltre quanto avremmo pensato solo un paio d’anni fa il nostro piccolo angolo personale di democrazia. Penso a tutto il discorso legato al remixable Web, alla folksonomy e agli independent media hub, insomma. Ma anche all’evoluzione strumento blog, che sempre più - lo dimostrano le intuizioni del Project Comet di Six Apart, e a modo suo la stessa rapida evoluzione di Splinder - si va consolidando in un centro di presenza delle persone e di interconnessione tra gli individui a diverse dimensioni.

Tutto questo per dire che in questi giorni, complice anche la necessità di concentrare progressivamente le energie verso nuovi progetti, mi sto interrogando sul futuro di Come si fa un blog (il sito). A differenza di qualche mese fa, oggi l’impegno richiesto per tenere traccia di tutte le novità è superiore alla mia disponibilità di tempo e va a scapito della possibilità di approfondire (e l’approfondimento sarebbe auspicabile quando la complessità sale). Il progetto di farne un sito collettivo - benché io continui a ritenerlo un blog di servizio di tutti e per tutti - non è mai decollato, se si fa eccezione per qualche apprezzabile volenteroso. Oggi però possiamo utilizzare altri sistemi per automatizzare l’automatizzabile, per aggregare post a tema senza bisogno di scrivere due righe sintetiche con il solo scopo di rilanciare un link.

Di qui le evoluzioni di questi giorni (a tratti visibili, a tratti sotterranee - finché non avrò completato il lavoro di adattamento del template e garantito la leggibilità di tutti i contenuti). Per ora sono esperimenti o poco più, messi in piedi con l’insostituibile aiuto di Giuseppe Granieri e con i suggerimenti di molti affezionati a Come si fa un blog con cui ho discusso di questi cambiamenti nei giorni scorsi. Ci vorrà qualche giorno per andare a regime: mi piacerebbe realizzare un sito che aggreghi contenuti su più livelli: i flussi di stimoli a tema tratti dai vari del.icio.us, Technorati o Furl, ma anche una selezione che non prescinda del tutto dall’elemento umano.

Quest’ultima per ora è una raccolta di spunti che aggiungo io manualmente nella colonna laterale (via Furl, sistema che mi convince fino a un certo punto), ma - se l’idea raccogliesse un certo numero di adesioni - potrebbe diventare anche un meccanismo di segnalazione collettiva via tag di contenuti interessanti. Per esempio (ma sto soltanto ragionando a voce alta), ciascuno potrebbe applicare una parola chiave convenzionale (che so: comesifaunblog) contestualmente alla pubblicazione di nuovi post sul proprio blog personale o all’archiviazione di un link su del.icio.us, ogni qual volta pensa che il contenuto possa interessare anche i lettori di questo sito. Automaticamente, senza doversi registrare, senza duplicare il post, senza fare niente di più di quanto già si fa, semplicemente giocando coi tag e con la folksonomy.

Datemi il tempo di mettere in piedi il contenitore. Poi mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate.

Parole chiave: , ,

I numeri di ottobre

Sergio Maistrello in Numeri il 3 October 2005 alle 11:05

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method UltimateTagWarriorActions::ultimate_the_content_filter() should not be called statically in /home/sergiomaistrello/sergiomaistrello.it/comesifaunblog/wp-includes/functions.php on line 927

Quello appena concluso è stato un mese frizzante nel mondo dei blog, con tutti gli indici che riprendono a salire in modo sostenuto. Ecco le rilevazioni delle variazioni di settembre (con l’immancabile avvertenza che si tratta di numeri autocensiti raccolti sui siti degli operatori e che per la maggior parte dei casi - esclusi iobloggo.com e Bloggers.it, che di tanto in tanto ripuliscono il database - sono espressi al lordo dei siti inattivi).

Piattaforma Blog ospitati Var. Var. %
MSN Spaces (solo Italia) ~200.000 (non
aggiornato)
- -
Splinder 142.104 +6.435 +4,7%
Excite Blog 17.227 +467 +2,7%
Libero Blog 14.040 +1.818 +14,8%
Bloggers.it 13.569 +1.915 +16,4%
Tim i.blog (moblog) 11.850 +747 +6,7%
il Cannocchiale 11.739 +874 +8,0%
iobloggo.com 5.963 +760 +12,7%
Aruba 5.851 +181 +3,0%
Mr.Webmaster 1.840 +120 +0,6%

Non dichiarano cifre Clarence/superEva, DiaBLOGando, Blogs.it (Radio), Tiscali Blog e Virgilio Blog, Leonardo e le grandi piattaforme internazionali come Blogger e TypePad (insieme alle sue declinazioni personalizzate dentro KataWeb e Radio Deejay). 3000 Italia ha comunicato il mese scorso di avere attivato 780 blog, ma non ha mandato aggiornamenti per il mese in corso.

I valori percentuali e assoluti sono riferiti ai numeri raccolti il mese scorso. Chi vuole entrare in tabella non ha che da comunicare qualche cifra attendibile.

(Numeri rilevati il 3 ottobre tra le 9.30 e le 10.00)

Parole chiave: No Tags

Se non diversamente indicato, i contenuti originali di questo sito sono pubblicati sotto licenza Creative Commons e possono essere aggregati utilizzando i feed Rss 1.0, Rss 2.0 o Atom. Come si fa un blog è un marchio della casa editrice Tecniche Nuove. Il progetto grafico e la fotografia di copertina del libro sono rispettivamente di JDT Milano e di Laila Pozzo, riprodotti con il permesso degli autori. I contenuti di queste pagine sono gestiti dallla piattaforma di blogging WordPress 1.5.