Archivi categoria: Miglioro il sito

Ho scritto s.o.s. sulla sabbia

Questa è una richiesta di aiuto per i più tecnici, che il dio dei server li benedica. Ho problemi sempre più fastidiosi di convivenza tra la codifica Utf-8 ormai standard su WordPress e la storica latin1 dei miei archivi MySql (il mio provider, al momento, è Aruba). Ho provato un po’ tutti i plug-in che circolano, senza successo. Oltre, le mie competenze m’abbandonano in mare aperto. Qualche buon’anima ha qualche suggerimento da darmi?

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Portate pazienza

Lavori in corso, sto facendo un po’ di prove con i template di WordPress e prendendo confidenza con K2 e TrueBlue. L’aspetto del sito va, viene, cambia fino a nuovo ordine, mentre qualcosa potrebbe non funzionare a dovere. Dovesse mai infastidire qualcuno, chiedo scusa.

Nuovo ordine. I lavori sono sostanzialmente finiti, le rifiniture proseguiranno un po’ per volta. Niente TrueBlue, bello, molto bello, ma altrettanto pesante nell’aspetto e nel caricamento. Alla fine ho preso il tema predefinito di K2, che di suo è un gran bel salto avanti nell’elasticità di gestione dei contenuti via Wordpress (grazie anche al vasto supporto per plug-in assortiti), e l’ho spogliato a modo mio, rendendolo minimale e quanto più pulito possibile. In realtà al vecchio template di questo sito ero ancora affezionato, anche perché me l’ero fatto quasi del tutto a mano, ma aveva problemi di compatibilità con alcuni browser e difetti storici mai risolti. Avevo voglia di dare una rinnovata, tutto qui. Benritrovati.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Otto idee su cui collaborare

Antonio torna alla carica via e-mail in merito alla possibilità di trasformare interventi aperti come le otto idee con cui potrebbe essere utile familiarizzare nella parte abitata della Rete – che ho già messo a disposizione in Pdf – in una pagina wiki altrettanto aperta, in cui chi vuole possa integrare o mettere in discussione le idee raccolte.

Detto fatto. Da tempo volevo installare un wiki da utilizzare come piattaforma per archiviare i miei appunti, oggi mi sono ritagliato un paio d’ore per farlo. Le otto idee, per chi volesse metterci le mani, sono ora a disposizione. Considerato il reciproco distacco con cui io e il wiki ci guardiamo istintivamente da tempo, il tutto va preso come un esperimento.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Quel che resta di quel che resta del giornale

Per uno di quei casi buffi della Rete, Carla mi stimola a riprendere in mano la mia tesi di laurea. Su questo sito è sempre stata disponibile una presentazione di quel lavoro di ricerca, ma la consultazione integrale era rimandata a Tesionline. In linea col resto del sito, da oggi l’intera tesi – Quel che resta del giornale: evoluzione e implicazioni dell’informazione giornalistica sul World Wide Web, discussa all’Università di Trieste nel 1998 – è consultabile in forma integrale (in Pdf) anche qui.

Com’è inevitabile, il testo risente in modo pesante degli anni passati. Buona parte dei riferimenti ai siti e alle pubblicazioni online, per esempio, sono stati superati dall’evoluzione del Web. Alcune parti sono evidentemente ingenue, benché spero che la allora giovane età – mia e del Web – siano un’attenuante sufficiente. Tuttavia sono convinto che l’impianto teorico (tutta la faccenda dell’arcipelago di Internet, del recupero della località e della disgregazione della testata – in pratica il capitolo 5) abbia ancora un senso. L’impressione è che Internet – dopo il boom e lo sboom degli anni passati – abbia fatto un lungo giro intorno a se stesso e solo da poco abbia ripreso le fila del discorso.

L’affido, dunque, una volta per tutte alla Rete.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Ora si cambia (aggiornate il feed!)

Da oggi questo sito cambia piattaforma, passando a WordPress.

Il cambiamento è per gran parte già avvenuto, anche se le modifiche del template (per ora) sono minime. È stata una decisione sofferta, perché tutto sommato sono ancora affezionato a Movable Type, ma la combinazione delle caratteristiche del software con quelle dello spazio in hosting non mi consentiva più di combattere efficacemente lo spam (spaventosamente aumentato nel giro di un anno). Il passaggio alla versione 3.2 di MT (benché solo in beta), alla prova dei fatti, non si è rivelato efficace come speravo.

Dopo aver cancellato l’ennesimo commento “buono” – e me ne scuso non senza imbarazzo con gli incolpevoli interessati – nel tentativo di debellare manualmente le ormai centinaia di commenti fasulli giornalieri, ho deciso di passare anche questo sito sotto la gestione del software su cui gira già il sito di Come si fa un blog. Con WordPress, bene o male, ho trovato una combinazione di plug-in che riduce i disagi al minimo e assicura una protezione pressoché totale dai commenti infestanti. Per chi commenta, l’unica differenza è che ora è necessario trascrivere un codice generato casualmente per permettere che il sistema accetti il messaggio.

Ovviamente in questa fase di rodaggio (e di cambiamenti all’organizzazione dei contenuti che metterò in pratica un po’ per volta, sfruttando le caratteristiche del nuovo software) si possono registrare malfunzionamenti e problemi vari, a cominciare dalla rottura degli eventuali collegamenti permanenti a post specifici presenti su altri siti. Sto studiando una soluzione, ma non sono sicuro che il gioco valga la candela. Per quanto riguarda i commenti, la soluzione è abbastanza collaudata, ma se doveste registrare inconvenienti, vi sarei grato se me li segnalaste (prima di pensare male dei miei metodi di moderazione).

Per il momento il photolog resta sotto la protezione di Movable Type, ma i commenti sono sospesi. Deciderò in seguito se e come evolverlo.

Chi utilizza i feed Rss e Atom di questo sito è pregato di aggiornare il link, dal momento che i precedenti non sono evidentemente più aggiornati.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Tanto per mettere le mani avanti

Ho installato la nuova versione 3.2 beta di Movable Type, il software che tiene in piedi questo sito ormai da qualche anno. È l’ultima occasione che gli concedo per mettere un freno all’invasione di spam nei commenti, diventata ormai intollerabile. Per il momento devo dire che la nuova funzionalità di filtro sembra cavarsela egregiamente. Questo per dire che da queste parti si stanno facendo un po’ di prove di addestramento e, dovesse mai andarci di mezzo un vostro commento, chiedo scusa in anticipo (magari avvisatemi, nel caso).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Lavoretti in corso

Grazie all’inaspettato e graditissimo intervento di Massimo Mantellini, il mio account su Flickr ha fatto un gran bel salto di qualità. Dunque provo a promuoverlo una volta per tutte a fotolog, poi si vedrà. Più avanti magari recupererò nel nuovo spazio anche le vecchie foto.

A proposito di Flickr, chi volesse avere un quadro ormai completo di ciò che è successo a Firenze nei giorni scorsi può fare un giro sul tag “ufficiale” neuweb. Ce ne sono di belle davvero.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Salti inconsulti

Non sto a spiegare il perché e il percome, ma per qualche tempo potrebbero esserci link interrotti o balordi in questo sito. Tutta colpa di una improvvida re-indicizzazione dei contenuti, dovuta al tentativo di aggiornare la piattaforma e mettere un freno alle tonnellate di spam che mi ritrovo nei commenti ogni giorno. Lavori in corso, insomma.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail