Là dove vivono gli uomini

» vedi anche gli altri libri e quello che faccio per lavoro

La copertina di Là dove vivono gli uomini

Là dove vivono gli uomini
Racconto corale su cinquant’anni di sacerdozio di mons. Felice Bozzet

A cura di Sergio Maistrello
Pagine 168€, distribuito gratuitamente
Stampato in proprio nel 2009

Scarica il testo integrale (Pdf)



Di che cosa parla:

La pubblicazione racconta la storia del sacerdozio di mons. Felice Bozzet, sacerdote friulano oggi settantenne che si è distinto in particolare per le attività in favore dei giovani. Nato in riva al Tagliamento in una famiglia contadina ricca di umanità, viene ordinato sacerdote negli anni che precedono il Concilio Vaticano II. Interprete entusiasta dei venti di rinnovamento che attraversano la Chiesa Cattolica negli anni ’60, diventa uno dei principali artefici dell’introduzione della liturgia rinnovata nella Diocesi di Concordia. Chiamato al servizio in parrocchia prima a San Vito al Tagliamento, poi a Porcia e infine a Pordenone, si è distinto per un ministero entusiasta e ricco di ispirazione contemporanea. Nell’anno del cinquantesimo anniversario della sua ordinazione, a un passo dalla pensione, la sua comunità lo festeggia raccontandone la storia e le opere attraverso documenti d’archivio, articoli di giornale e testimonianze. Non una biografia, ma una collezione di fatti e un invito a guardare lontano.



Recensioni e segnalazioni:

  • 2009.10.10 M.L.G.A., Il Popolo

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

2 pensieri su “Là dove vivono gli uomini”

  1. Magie di internet! Verrebbe da dire. E infatti imbattersi in qualcuno che non vedevi da anni e anni e vederselo li` sullo schermo, con tanto di biografia, articoloni ed elenco di libri pubblicati e constatare quanto lavoro e quante cose belle abbia fatto nella propria vita e sapere cosa pensa e cosa ha pensato vent’anni fa o più, è una delle magie di internet; questa sorta di enorme frullatore di idee o confessionale o molto altro a seconda dell’uso che se ne voglia fare.
    Premessa a parte, a scriverti è Francesco Bevilacqua. Tu forse o sicuramente nemmeno ti ricorderai di chi sono e allora io per aiutarti a farne memoria ti dico che in quegli anni tra l’87 e il ’92 vivevo come te a Pordenone, bazzicavo quello stesso oratorio San Giorgio del quale tu parli in questo libro, conoscevo bene quel Don Felice Bozzet (che tra le altre cose mi ha anche sposato il 26 dicembre del 1999 proprio nella chiesa di San Giorgio), ero alto, biondo e come te frequentavo il Liceo Classico, poi chiamato “G.Leopardi”, a Pordenone; ero anche molto amico di un certo Gianluca Bomben, un altro “lungagnone” che se non erro aveva fatto la tua conoscenza nei primi anni universitari a Trieste…e poi basta!
    Se non ti ho fatto venire in mente nulla, pazienza!
    Quello che invece mi premeva farti sapere è che un sincero filo di commozione mi ha pervaso leggendo alcune parti di questo libro e non meno guardando qualche foto “d’epoca” all’interno contenute.
    Grazie e auguri!

    Francesco

  2. Ma come no, Francesco, mi ricordo perfettamente! Che bello, ben ritrovato!
    Che ne è di te? Scrivimi pure via mail (sm@sergiomaistrello.it) o cercami su Facebook se ci sei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giornalista artigiano, esploratore interconnesso, innovatore periferico, cittadino inquieto