Un pomeriggio di fine novembre del 2010, più o meno mentre sull’altipiano triestino iniziava un’abbondante nevicata, partecipavo a una tavola rotonda di Mappe, convegno internazionale sulla comunicazione scientifica organizzato dalla Sissa di Trieste. In quell’occasione portai alcune chiavi di lettura introduttive sulla rete e i social network. A distanza di qualche tempo, gli atti di quell’incontro sono diventati un libro, pubblicato proprio in questi giorni da Gangemi. Si intitola Scienza connessa: rete, media e social network ed è stato curato da Sveva Avveduto, direttrice dell’Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali del CNR. Nel volume c’è un mio breve testo, nel quale accenno alla mia idea di rete come sistema operativo per le relazioni. Tuttavia per gli addetti ai lavori il volume è reso interessante semmai dai contributi di Giovanni Boccia Artieri, Tullio De Mauro, Domenico Laforenza con Maurizio Martinelli e Michela Serrecchia, Laura Sartori, Sveva Avveduto con Loredana Cerbara e Adriana Valente, Lella Mazzoli, Nico Pitrelli, Fabio Fornasari e Davide Bennato. Per chi vuole approfondire: il libro sarà presentato il 22 maggio alle 17 presso la sede di Gangemi a Roma.