Tre mesi dopo, l’Azienda Trasporti Milanesi decide di rifondere parte del costo dell’abbonamento (settimanale, mensile o annuale) ai viaggiatori rimasti a piedi durante gli scioperi selvaggi di dicembre e gennaio. Gesto onorevole. Se non fosse che, tre mesi dopo, i tagliandi con cui dovrei presentarmi allo sportello sono diventati terra per i ceci.