Per accompagnare un piatto di guancette di maiale in umido, inseguivo un contorno semplice e fresco. Una spadellata veloce, che esaltasse le verdure di stagione e completasse per gusto e consistenze il piatto principale. Ne è venuto fuori un misto croccante di asparagi verdi (500g), bianchi (500g), zucchine (1 grande) e carote (1 grande). Per aggiungere un tocco di fantasia e una nota dolce (che si sposa sempre bene con la carne di maiale), ho pensato di aggiungere anche qualche ciliegia.

Per prima cosa ho scottato al vapore gli asparagi. Un minuto quelli verdi, due minuti quelli bianchi (che erano molto grandi), in modo che rimanessero appena morbidi all’interno ma ancora croccanti all’esterno. A tutti, verdi e bianchi, ho poi tagliato la testa, mettendola da parte per essere successivamente saltata in padella all’ultimo momento. Ho tagliato a metà lo stelo di quelli bianchi e li ho passati alla griglia, per esaltarne il sapore, tagliandoli infine a pezzetti di mezzo centimetro. Gli steli degli asparagi verdi li ho tagliati direttamente a pezzetti.

In padella gli ingredienti vanno aggiunti in base al tempo di cottura. Per prima ho messo la carota: tolta la buccia, la carota va divisa in quarti e i quarti in pezzetti di massimo mezzo centimetro. La carota deve ammorbidirsi ma non lessarsi troppo all’interno: per questo va scottata a fuoco sostenuto per qualche minuto, fino a quando l’esterno non comincia ad abbrustolirti. A quel punto ho aggiunto le zucchine, tagliata in modo simile alla carota. Qualche minuto per scottarla a fuoco sostenuto, poi qualche altro minuto a fuoco basso per completare la cottura.

Quando carote e zucchine hanno raggiunto la cottura ideale, morbida ma ancora molto compatta, ho buttato in padella gli asparagi preparati in precedenza. Con loro una decina di ciliegie precedentemente denocciolate, tagliate a metà e quindi in quarti. Ho saltato il tutto per un paio di minuti, regolato di sale e di pepe e servito in tavola.