Fact checking. Dal giornalismo alla Rete

» vedi anche gli altri libri e quello che faccio per lavoro

La copertina di Fact checking

Sergio Maistrello
Fact checking. Dal giornalismo alla Rete
ebook (epub drm free, mobi) – 4,99 €
Lunghezza: 98.000 caratteri
Apogeo, 2013
ISBN 978-88-503-1616-8

La scheda del libro su Apogeonline. Puoi acquistarlo, per esempio, su BookRepublicLaFeltrinelli.it, Amazon, UltimaBooksinMondadori, IBS.it, Apple iBookstore

 

Di che cosa parla:

“Fact checking”, letteramente “verifica dei fatti”. Una pratica giornalistica tesa a garantire la qualità dell’informazione e la credibilità; della testata che se ne fa portatrice. Una pratica, e una figura professionale, quella del fact checker, andata scomparendo a causa della crisi che negli ultimi vent’anni ha colpito l’editoria tradizionale. Questo ebook racconta la parabola del fact checking, dalla nascita negli Stati Uniti degli anni ’20, fino all’espulsione dalle case editrici e all’incontro con la Rete, luogo per eccellenza dell’informazione “incontrollata”.

Ma è anche una storia di rinascita: perché è proprio grazie a Internet che il fact checking torna in gioco sotto forma di servizi indipendenti, esterni alle redazioni dei giornali. Attraverso l’analisi di casi paradigmatici, soprattutto statunitensi, ma anche italiani e internazionali, il testo offre una disanima degli strumenti e delle pratiche emerse finora e ricostruisce le conseguenze dell’impatto tra fact checking e nuove dinamiche sociali promosse dalla Rete. Perché «il fact checking non è tanto un prodotto editoriale o una pratica professionale, è una proposta di metodo».

 

Indice

Introduzione – Una storia americana, una prospettiva globale

Capitolo 1 – Da dove arriva il fact checking
Un po’ di storia
Due eccellenze: The New Yorker e Der Spiegel
Altre esperienze significative
Chi è e che cosa fa il fact checker
La fine e l’inizio

Capitolo 2 – I campioni del fact checking politico
La verifica dei fatti diventa un forma giornalistico
FactCheck.org, la prima a muoversi è l’università
PolitiFact, i giornalisti da complici ad arbitri
The Fact Checker e i pinocchietti del Washington Post
TruthTeller, un prototipo per l’analisi in tempo reale
Altre esperienze negli Stati Uniti
Quell’ossessione per i fatti

Capitolo 3 – Molti modi per far valere i fatti
Obama e i fatti come strumento di propaganda
Il fact checking si diffonde nel mondo
L’evidenza dei fatti come strumento di pressione

Capitolo 4 – Il fact checking diventa collaborativo
L’attore che mancava: le persone
Il wiki e la collaborazione sui fatti
Le piattaforme dedicate

Capitolo 5 – A che punto siamo in Italia
Esperienze precoci
Il boom del 2013

Conclusioni – Una proposta di metodo

 

Segnalazioni e recensioni

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

7 pensieri su “Fact checking. Dal giornalismo alla Rete”

  1. Pingback: La conferenza
  2. Pingback: relatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giornalista artigiano, esploratore interconnesso, innovatore periferico, cittadino inquieto